Grazie ad una cultura ricca di tradizioni, attinta dal contatto con popolazioni antiche ed ingegnose come i Fenici, tra l’altro abili marinai, si deve la realizzazione di imponenti costruzioni lignee, un “piccolo miracolo” dell’intelletto umano dal nome:Trabucco. Il termine: Trabucco, è un termine dialettale, che molto probabilmente deriva dal latino: “trabs-trabis”, dal significato di “legno” o “trave”. Strumenti ingegnosi utilizzati per la pesca, realizzati con pali conficcati nelle rocce e funi che trattengono una grande rete calata in acqua, detta trabocchetto, con la quale si cattura il pesce. Di certo un particolare tipo di pesca, che, da oltre un secolo fa vivere i pescatori di Peschici e delle coste del Gargano, in genere. Una piattaforma su palafitta, idonea per la pesca, il Trabucco costituiva la principale fonte di reddito per gli abitanti di Peschici.